"…masticare il sapore della vita"
(dalla poesia Mandi, mandi!)

Mostra di Carte e Disegni di Gianni Anglisani

Galleria d'Arte "La Bottega" - Gorizia

a cura di Franco Savadori e Mariolina De Feo
letture: Mariolina De Feo


INTRODUZIONE (Franco Savadori)

Risulta sempre difficile sintetizzare in poche righe l'operato di un pensatore della portata di Gianni Anglisani: vuoi perché questo artista, al pari della sua articolata opera, era una persona complessa ed interessante, sempre pronta a mettere e mettersi in perenne discussione, obbligata a ciò dall'acuta sensibilità con cui riusciva ad osservare le cose del mondo; vuoi perché il suo "multiforme ingegno" lo sospingeva in maniera compiuta ad affidarsi alle sue spinte artistiche, ricorrendo ora alla pittura, ora alla poesia, così come alla prosa o alla musica, in un amalgama ben coeso e sempre coerente.
Carte e disegni, dunque, in questa piccola e preziosa, quanto significativa, retrospettiva goriziana, che ci darà l'opportunità ed il gusto di ridisegnare la vasta trama del lavoro di Anglisani. Lo osserveremo attraverso una serie di lavori mai presentati al pubblico isontino e, come sempre, rappresentativi del suo universo creativo e colorato, ma alieno da qualsiasi forma di compiacenza o di compromesso. L'unica risposta possibile, per Anglisani, verso un mondo che lo affliggeva e lo deludeva, era il fervore sincero del suo innato impegno artistico. Tutto ciò gli ha concesso gli strumenti adatti ad esplicare un'arte che, pur nel proprio dolore, era fondata su una incoercibile fiducia verso tutte le forme di vita esistenti nel nostro terribile, quanto meraviglioso mondo.
Franco Savadori

 

 

 

 

Premio - 3° concorso   Premio - 3° concorso

Premio - 3° concorso   Premio - 3° concorso

 

NOTA! Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza i cookie.

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies Per saperne di piu'

Approvo